×
Info legali

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni dal tuo browser, principalmente sotto forma di "cookie". Queste informazioni, che potrebbero riguardare te, le tue preferenze o il tuo dispositivo internet (computer, tablet o dispositivo mobile), sono principalmente utilizzate per far funzionare il sito come ti aspetti. Puoi trovare ulteriori informazioni su come utilizziamo i cookie su questo sito e impedire l'impostazione di cookie non essenziali, facendo clic sulle varie categorie di seguito. Tuttavia, se lo fai, potrebbe influire sulla tua esperienza del sito e sui servizi che siamo in grado di offrire.

Benefici dell'autoconsumo

Analizziamo ora brevemente un tema molto discusso nell’ambito della produzione di energia fotovoltaica:

l’autoconsumo e come questo genera dei benefici per i possessori di un impianto fotovoltaico.

Il primo beneficio ovviamente è la riduzione delle bollette in quanto se aumentiamo l’autoconsumo vuol dire che riduciamo l’acquisto di energia dalla rete elettrica.

Uno dei fattori chiave per ottimizzare l’energia prodotta e quindi l’autoconsumo è riuscire ad equilibrare la produzione di energia con le effettiva necessità e di ottimizzare il rapporto produzione e consumo nell’arco della giornata, pertanto per poter analizzare in maniera più completa questo argomento dobbiamo necessariamente distinguere queste due tipologie di autoconsumo:

  • autoconsumo istantaneo: l’utente autoconsuma l’energia prodotta dal proprio impianto fotovoltaico direttamente senza passare dalla rete Enel, l’energia viene pertanto utilizzata nel momento stesso della sua produzione; Il beneficio più importante di questo tipo di autoconsumo è ovviamente quello economico, in quanto diminuiamo direttamente le bollette elettriche.Si è osservato che attraverso un autoconsumo intelligente si possono ridurre le bollette fino al 80%, mentre l’energia non autoconsumata è immessa direttamente nella rete e pagata dal gestore. Il valore dell’energia pagata è però inferiore al prezzo dello stesso quantitativo acquistato dalla rete. Per questo, nel momento i cui si ha un impianto fotovoltaico, conviene molto di più utilizzare l’energia autoprodotta invece che prelevarla dalla rete.
  • autoconsumo differito: si ha quando esiste un sistema di accumulo attraverso il quale l’energia viene stoccata in batterie ed utilizzata in un successivi momenti. Questa tipologia di autoconsumo comporta ovviamente il costo aggiuntivo delle batterie, in questo modo accumulando nelle batterie l’energia prodotta per utilizzarla in momenti successivi, ha il vantaggio di rendere disponibile l’energia in qualsiasi momento, anche quando l’impianto non produce. In questo modo si ha la possibilità di sfruttare al massimo il proprio impianto per ridurre le bollette. Ovviamente in questa situazione dobbiamo prestare attenzione al costo delle batterie, alla capacità di accumulo e alla loro durata nel tempo.